All’Università Europea di Roma si è tenuto il convegno “Grazia, giustificazione e penitenza”, in occasione della presentazione del libro di Padre Pedro Barrajón LC “Mistero della grazia misericordiosa” (IF Press). Carlo Climati Università Europea di Roma Ufficio Stampa

Il tempo della serenità e del dialogo

Download PDF

All’Università Europea di Roma si è tenuto il convegno “Grazia, giustificazione e penitenza”, in occasione della presentazione del libro di Padre Pedro Barrajón LC “Mistero della grazia misericordiosa” (IF Press).

La Prof.ssa Renata Salvarani, docente di Storia del Cristianesimo all’Università Europea di Roma, ha dichiarato: “Ci troviamo oggi nello scenario degli accordi fra cattolici e luterani, della visita di Papa Francesco a Lund, di una generale maturazione di consapevolezze nuove nelle relazioni ecumeniche ed interconfessionali.

Questa dimensione ci permette, come storici, maggiore serenità e distacco nell’affrontare i temi della Riforma di quanto sia stato possibile in altri tempi.

Ecco quindi l’imperativo alla ricerca di una oggettività degli eventi, della complessità della storia nel suo divenire inscritto nel tempo, di passaggi tanto profondi da informare di sé anche il mondo contemporaneo, la nostra Europa.

Oggi, in una fase nuova, ci sono tutte le condizioni per attingere alla ricchezza di metodi che gli storici del Cristianesimo hanno elaborato negli ultimi decenni per delineare un quadro più completo, anche rivalutando l’importanza della teologia, della conoscenza delle idee di Dio da cui mossero motivazioni, scelte, confronti pubblici, azioni.

Il volume di Padre Pedro Barrajón LC “Mistero della grazia misericordiosa” è un contributo importante in questa prospettiva, uno strumento indispensabile anche per chi non è uno specialista”.

Con il convegno di oggi all’Università Europea di Roma è stata aperta la Settimana per la Storia del Cristianesimo promossa dal Vicariato di Roma.

Una Settimana che ha l’obiettivo di mettere in evidenza la specificità della disciplina, forse la più complessa fra quelle storiche, certamente la più legata ad approcci interdisciplinari e la più esplicitamente aperta ad orizzonti ermeneutici. Ha l’obiettivo di illuminare in prospettiva storica i temi più attuali nel contesto culturale e sociale in cui ci troviamo.

Ci collochiamo all’interno dell’anniversario dell’inizio della Riforma luterana, a cui anche il Crul dedica una serie di iniziative.

Il seminario di questa mattina è premessa del ciclo di convegni che si terranno quest’anno nelle Università del Lazio in forma di dialoghi, con finalità culturali e divulgative.

Cento giorni con Gesù, Alessandro Ginotta, Tau Editrice

Non un libro da leggere con gli occhi, ma un’esperienza da vivere con il cuore.

Al lettore che sfoglierà questo libro basterà scorrere l'indice per rendersi conto che non si tratta del “solito” commento al Vangelo ma di qualcosa di completamente nuovo per approccio, stile, linguaggio e contenuto. Sai cosa vuole Gesù dalla tua vita? Quante volte ci siamo fatti questa domanda? Perchè la mia preghiera non viene ascoltata? (e perchè non è così). Cento giorni con Gesù è una proposta per aiutarti ad affrontare il futuro in modo migliore, consapevole che nelle difficoltà, ma anche nelle gioie grandi o piccole di ogni giorno, non siamo soli, ma abbiamo al nostro fianco Cristo, che ci sorregge, ci consola, ci perdona, piange con noi e sorride con noi. Perchè vivere bene si può, e con Gesù è meglio!

Vuoi invitarmi nella tua parrocchia?

Alessandro Ginotta
E’ sempre molto bello incontrare gente, poter spezzare la Parola con una lectio, oppure affrontare un tema di attualità alla luce del Vangelo… Parteciperò molto volentieri ed a titolo completamente gratuito ad incontri in Torino e prima cintura. Per trasferimenti più lunghi parliamone:
alessandro.ginotta@labuonaparola.it

Puoi contattarmi così:

Potresti aiutarmi con una piccola donazione?

Perchè donare? Perchè il blog La buona Parola non é finanziato da alcuna istituzione, né ecclesiale né governativa, ma sopravvive soltanto grazie alle donazioni dei lettori. Perciò ho bisogno anche del tuo aiuto per coprire i costi del server, dei servizi e delle attività che svolgo.
Grazie, grazie di cuore!