Donne di ferro. Il progetto per aiutare le donne in difficoltà

Donne di ferro. Il progetto per aiutare le donne in difficoltà

Download PDF

Una stireria in cui lavorano le ragazze ospiti di una struttura gestita dalle Conferenze di San Vincenzo di Cuneo. Un’opportunità che permette alle donne in difficoltà di imparare un mestiere e di riprendere in mano la propria vita.

“Sono donne di ferro, non faranno una piega!”. E’ quanto si legge sull’invito del Consiglio Centrale di Cuneo della Società di San Vincenzo De Paoli. Donne “di ferro” lo sono davvero. Le asperità della vita le hanno segnate, difficoltà di ogni genere le hanno temprate, ma ora sono pronte a ricominciare e a riscattarsi: sono le ospiti della Casa Madre della Speranza. La struttura, gestita dalle Conferenze di San Vincenzo di Cuneo, fornisce un alloggio a donne che necessitano di essere accolte in situazione di emergenza o per un breve periodo.

Cuneo - donne di ferro - Società di San Vincenzo De Paoli

Perchè

L’obiettivo del progetto è aiutare le ospiti a recuperare la propria autonomia. La mancanza di una qualifica specifica, o di esperienze professionali significative, può fare sì che sia difficoltoso trovare un’occupazione, ma l’inattività rischia di generare una sensazione di impotenza che potrebbe spingere le donne a sentirsi incapaci di riprendere in mano la propria vita. Per questo il progetto prevede l’accompagnamento e la formazione al lavoro  presso una lavanderia sociale, con l’obiettivo di realizzare una stireria aperta a tutti.

Come

Svolgere qualche ora di lavoro volontario in “StirAmica” sarà un gesto di restituzione e di ringraziamento per quanto ricevuto dalla comunità. La stireria fornirà un servizio a domicilio: i panni verranno prelevati e poi riconsegnati stirati direttamente a casa dell’utente.

Non è previsto un tariffario perché l’attività si sosterrà in base alle offerte che in coscienza e liberamente le persone che richiedono il servizio vorranno fare all’Associazione. Il progetto è stato avviato dall’Associazione Consiglio Centrale della Società di San Vincenzo De Paoli in collaborazione con il Servizio Inserimenti Lavorativi del Consorzio Socio Assistenziale del Cuneese, ed è stato finanziato da: Fondazione CRC nell’ambito del Bando Emergenza Povertà 2016, Federazione Nazionale Società di San Vincenzo De Paoli, Fondazione Cagnasso di Alba e benefattori privati.

Si ringrazia infine la Parrocchia del Sacro Cuore che mette a disposizione l’alloggio sede dell’accoglienza.

Contatti

Per richiedere e beneficiare del servizio è possibile rivolgersi a:
Casa Madre della Speranza
via Monsignor Bologna, 7
Cuneo
Cell: 340.4510513
E-mail: cuneo@sanvincenzoitalia.it

Per sostenere il progetto

c/c bancario IBAN IT41S0311110201000000020095
c/c postale n. 88191572
Causale: “Donne di ferro”

E’ possibile anche donare online al link:
https://societasanvincenzocuneo.crowdchicken.com/fundraising/donne-di-ferro

donne di ferro

Alessandro Ginotta

Vuoi invitarmi nella tua parrocchia?

Alessandro Ginotta
E’ sempre molto bello incontrare gente, poter spezzare la Parola con una lectio, oppure affrontare un tema di attualità alla luce del Vangelo… Parteciperò molto volentieri ed a titolo completamente gratuito ad incontri in Torino e prima cintura. Per trasferimenti più lunghi parliamone:
alessandro.ginotta@labuonaparola.it

Puoi contattarmi così:

Potresti aiutarmi con una piccola donazione?

Perchè donare? Perchè il blog La buona Parola non é finanziato da alcuna istituzione, né ecclesiale né governativa, ma sopravvive soltanto grazie alle donazioni dei lettori. Perciò ho bisogno anche del tuo aiuto per coprire i costi del server, dei servizi e delle attività che svolgo.
Grazie, grazie di cuore!