Solidarity PASS: a Napoli per imparare che dalla povertà si esce insieme

NAPOLI – E’ davvero impossibile restituire dignità ai meno fortunati ed ai più deboli che oggi si affidano all’assistenzialismo per sopravvivere? La risposta è no! A questa conclusione sono giunti i volontari ed i beneficiari di Solidarity PASS che si sono riuniti insieme a Napoli lo scorso 10 giugno. “Il bisognoso – dichiara Monica Galdo, responsabile del progetto – se adeguatamente seguito e motivato, non solo recupera la volontà di rimettersi in gioco, ma può diventare un protagonista attivo ed aiutare a sua volta altre persone in difficoltà”.

Realizzato dalla Società di San Vincenzo De Paoli con il sostegno della Fondazione CON IL SUD, nell’ambito del Bando Volontariato – Reti Nazionali 2015, Solidarity PASS – la Prossimità per l’Autonomia dei Soggetti Svantaggiati – si pone l’obiettivo di migliorare l’intervento a favore delle persone in difficoltà nelle regioni del Sud. Un progetto innovativo che permette di superare il concetto di mera assistenza materiale, riconoscendo e restituendo dignità e protagonismo agli individui accolti attraverso un rapporto di reciprocità tra operatori e beneficiari. Le persone in difficoltà vengono coinvolte in un percorso che consente loro di acquisire nuove competenze anche attraverso strumenti inediti come Social Bonus e Banca del Tempo.

Solidarity PASS: a Napoli per imparare che dalla povertà si esce insieme

E proprio in un clima di prossimità ed amicizia i destinatari del progetto, finalmente con il volto sereno e lo sguardo soddisfatto, si sono potuti confrontare con i volontari per analizzare insieme motivazioni, punti di forza e di debolezza, proporre soluzioni ed idee che verranno riprese nel prossimo incontro che si terrà in Calabria il 1 luglio, ed approfondite nel corso della riunione interregionale che si terrà dal 1 al 3 dicembre 2017 a Napoli.

All’incontro hanno partecipato Antonio Gianfico, Presidente nazionale della Società di San Vincenzo De Paoli, Monica Galdo, membro della Giunta Esecutiva, insieme a Gabriele Gesso, Coordinatore del progetto, volontari ed assistiti dei Consigli Centrali di Napoli, Capri, Irpinia Sanno Vulture e Bari Castellaneta. I lavori sia in plenaria che in gruppi, sono stati condotti con la metodologia Ost (Open space technology) da Giovanni Amoroso e Luigi Lucci, trainer certificati in Programmazione Neuro Linguistica, coach e counselor.

Solidarity PASS: a Napoli per imparare che dalla povertà si esce insieme

Per tutti è stata una bella esperienza ed un’occasione per rafforzare i legami, costruire nuove relazioni e soprattutto  azzerare le distanze tra Federazione Nazionale e realtà locali, facilitando così la comunicazione e la collaborazione a tutti i livelli.

Accanto agli incontri territoriali il confronto proseguirà anche online attraverso il webinar con l’utilizzo della piattaforma www.travinceziani.it. Un percorso ambizioso, in cui il volontariato vincenziano crede fortemente. Un approccio nuovo per rigenerare capacità e risorse e per portare avanti la lotta alla povertà ed il contrasto all’esclusione.

Scarica il Comunicato Stampa

Alessandro Ginotta
Ufficio Stampa Progetto Solidarity PASS

Alessandro Ginotta

Responsabile dell'Ufficio Stampa della Società di San Vincenzo De Paoli, Webmaster Cattolico, scrivo articoli (Spiritualità, Fede e Religione) per alcuni periodici cattolici.