Dignità umana e diritti umani dei rifugiati. Un dibattito per fare chiarezza e promuovere l'inclusione

Dignità umana e diritti umani dei rifugiati. Un dibattito per fare chiarezza e promuovere l’inclusione

Download PDF

La cattedra UNESCO in bioetica e diritti umani, assieme al Simi (Scalabrini international Migration Institute) ed ad altri enti, ha organizzato a Roma per il prossimo 27 novembre una giornata di dibattito sul tema “Dignità umana e diritti umani dei rifugiati”, all’interno del progetto europeo “European Citizens for Solidarity” (EUROSOL) cofinanziato dal programma “Europe for Citizens” dell’Unione europea. Il Forum si terrà presso l’Aula Master dell’Università Europea di Roma e dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Via degli Aldobrandeschi, 190 dalle 9:30 alle 18:00.

Il Forum sarà diviso in tre sessioni, ognuna con un tema legato alla situazione dei rifugiati in una prospettiva di bioetica e diritti umani. Si inizia con “Rifugiato, opportunità o minaccia? Contesto, cause e prospettive. La situazione del rifugiato: le voci dei protagonisti” con l’intervento di Padre Aldo Skoda, direttore del SIMI, per proseguire con un focus su “Diritti e doveri del rifugiato in prospettiva di bioetica”. A chiudere la giornata verrà affrontato il tema “Integrazione del rifugiato in prospettiva interculturale e religiosa”.


L’obiettivo del forum è promuovere il dialogo interculturale, trovare soluzioni e proposte creative attraverso l’informazione, la conoscenza e la condivisione di competenze. Accanto ad esperti i protagonisti di questo dibattito saranno i rifugiati e i migranti stessi, come pure i politici interessati all’attuale sfida migratoria. Tra le autorità presenti: il Direttore della Cattedra UNESCO, Dr. Alberto Garcia, il Direttore del SIMI (Scalabrini International Migration Institute – SIMI), P. Aldo Skoda il Dr. Giorgio de Acutis della Croce Rossa Italiana – Comitato Area Metropolitana di Roma Capitale (Area sociale) e la Dott.ssa di ricerca in Sociologia e Metodologia della Ricerca Sociale, Veronica Roldan.

Anche il mondo delle organizzazioni internazionali sarà presente attraverso la Fundación Altius Francisco de Vitoria, Madrid, Spagna, la Dirección General de Servicios Sociales de Integración Social, Madrid, Spagna, la BIDA e V. Kultur und Bildung, Suhl, Germania, la Erevnitiko Idrima P.L., Nicosia, Cipro, la Stowarzyszenie B-4, Rzeszòw, Polonia, la Viesoji Istaiga Vilniaus Verslo Kolegija, Vilnius, Lituania e la Diagrama Foundation Psychosocial Intervention, Dunstable, Inghilterra.

Per dettagli visitare:
www.unescobiochair.org

Per ulteriori informazioni e registrazione al Forum:
info@unescobiochair.org

Ateneo Regina Apostolorum – Ufficio Stampa

Michela Coluzzi – mcoluzzi@upra.org

Università Europea di Roma – Ufficio Stampa

Carlo Climati – carlo.climati@unier.it

Via degli Aldobrandeschi, 190 – 00163, Roma

06665431

Missionari Scalabriniani  – Ufficio Stampa

Via Dandolo, 58 – 00153, Roma

beltramigabriele@scalabrini.net

+39.3280948221

ALLEGATO


__________________________

09:40 Accoglienza e registrazione.

09:50 Foto ufficiale; autorità e invitati speciali.

10:00 Inizio e inaugurazione dell’evento.

10:05 Parola al Dr. Alberto García, Direttore della Cattedra UNESCO in Bioetica e Diritti Umani.

10:15 Parola al P. José Oyarzún, L.C Vice Rettore Accademico dell’Università Pontificia Regina Apostolorum.

10:25 Parola al Dr. Pablo Aledo, Direttore della Fundazione Altius Francisco de Vitoria, Spagna.

10:35 Prima conferenza, “RIFUGIATO, OPPORTUNITA’ O MINACCIA?: CONTESTO, CAUSE E PROSPETTIVE”, P. Aldo Skoda cs

10:55 Dibattito tra alunni e valutazione finale del relatore.

11:35 Fine conferenza e foto ufficiale # 1–Consegna del riconoscimento / Coffee break

11:45 Seconda conferenza “LA SITUAZIONE DEL RIFUGIATO: LE VOCI DEI PROTAGONISTI” Croce Rossa. Dr. Giorgio de Acutis

12:45 Fine conferenza e foto ufficiale # 2 –Consegna del riconoscimento# 2

12:55 Terza conferenza “DIRITTI E DOVERI DEL RIFUGIATO IN PROSPETTIVA DI BIOETICA”, Dr. Alberto García.

13:15 Dibattito tra alunni e valutazione finale del relatore.

13:55 Fine conferenza e foto ufficiale # 3 –Consegna del riconoscimento

14:05 Pranzo “Delizie del migrante”

14:55 Spiegazione della mostra fotografica “IL VIAGGIO DEL RIFUGIATO”

15:05 Spiegazione Mostra Fasasi e Empanadas del Migrante

15:25Quarta conferenza “INTEGRAZIONE DEL RIFUGIATO IN PROSPETTIVA INTERCULTURALE E RELIGIOSA”, Dr. Verónica Roldan.

15:50 Dibattito tra alunni e valutazione finale del relatore.

16:30 Fine conferenza e foto ufficiale # 4 –Consegna del riconoscimento# 4 / Coffee break

16:35 Evento culturale.

17:15 Consegna del riconoscimento agli alunni che hanno partecipato al dibattito.

17:20 Fine dell’evento

Nota: Il programma dell’evento può essere soggetto a modifiche.

Cento giorni con Gesù, Alessandro Ginotta, Tau Editrice

Non un libro da leggere con gli occhi, ma un’esperienza da vivere con il cuore.

Al lettore che sfoglierà questo libro basterà scorrere l'indice per rendersi conto che non si tratta del “solito” commento al Vangelo ma di qualcosa di completamente nuovo per approccio, stile, linguaggio e contenuto. Sai cosa vuole Gesù dalla tua vita? Quante volte ci siamo fatti questa domanda? Perchè la mia preghiera non viene ascoltata? (e perchè non è così). Cento giorni con Gesù è una proposta per aiutarti ad affrontare il futuro in modo migliore, consapevole che nelle difficoltà, ma anche nelle gioie grandi o piccole di ogni giorno, non siamo soli, ma abbiamo al nostro fianco Cristo, che ci sorregge, ci consola, ci perdona, piange con noi e sorride con noi. Perchè vivere bene si può, e con Gesù è meglio!

Vuoi invitarmi nella tua parrocchia?

Alessandro Ginotta
E’ sempre molto bello incontrare gente, poter spezzare la Parola con una lectio, oppure affrontare un tema di attualità alla luce del Vangelo… Parteciperò molto volentieri ed a titolo completamente gratuito ad incontri in Torino e prima cintura. Per trasferimenti più lunghi parliamone:
alessandro.ginotta@labuonaparola.it

Puoi contattarmi così:

Potresti aiutarmi con una piccola donazione?

Perchè donare? Perchè il blog La buona Parola non é finanziato da alcuna istituzione, né ecclesiale né governativa, ma sopravvive soltanto grazie alle donazioni dei lettori. Perciò ho bisogno anche del tuo aiuto per coprire i costi del server, dei servizi e delle attività che svolgo.
Grazie, grazie di cuore!