Studenti in missione per portare gioia e speranza

Studenti in missione per portare gioia e speranza

Download PDF

L’estate sta finendo. Ma per gli studenti dell’Università Europea di Roma resterà per sempre un’estate indimenticabile, diversa da tutte le altre.

Un gruppo di allievi dell’Università Europea di Roma ha partecipato a due iniziative di missione organizzate da Gioventù Missionaria, apostolato el movimento Regnum Christi: la prima nel mese di luglio ad Amatrice, l’altra nel mese d’agosto in Messico.

La missione ad Amatrice ha avuto lo scopo di aiutare le persone che hanno vissuto la tragedia del terremoto.

Vi hanno preso parte 26 giovani, accompagnati da Cecilia Bayón, consacrata del Regnum Christi, e da Padre Lorenzo Curbis, sacerdote Legionario di Cristo. Hanno visitato i luoghi in cui risiedono attualmente le persone, portando amore e speranza.

“La missione ad Amatrice ci ha mostrato il volto della vita che rinasce, dopo il dolore e la sofferenza”, spiega Cecilia Bayón. “E’ importante non lasciare sole le persone nel loro percorso di ricostruzione, anche interiore. La solidarietà è un dono che può favorire la speranza e la fiducia nel domani. Può accompagnare il cammino di rinascita della persone, cominciando da un semplice gesto di amicizia e di ascolto: un sorriso, un abbraccio, una mano tesa”.

Nel mese d’agosto 33 ragazze e ragazzi sono andati in missione nello Stato di Querétaro, a Chichimequillas e Toliman, accompagnati da Bonnie Campos e Cristina Fernández, consacrate del Regnum Christi, e da Padre Francisco De Juan e Padre Riccardo Garzari, sacerdoti Legionari di Cristo.

Durante la missione i giovani hanno fatto visita alle persone bisognose per donare cibo, vestiti e materiale didattico. Hanno aiutato le parrocchie del posto, organizzato incontri con giovani e adulti, catechesi e giochi per i bambini. Inoltre hanno contribuito alla ricostruzione di una cappella per la comunità.

“Papa Francesco ci invita a vivere una Chiesa in uscita”, spiega Padre Nicola Tovagliari LC, Responsabile del Centro di Pastorale dell’Università Europea di Roma. “Ed è proprio con questo spirito di dialogo e di incontro che i nostri giovani cercano di vivere le missioni estive, rispondendo con entusiasmo all’invito del Papa”.

 Cento giorni con Gesù, Alessandro Ginotta, Tau Editrice

Non un libro da leggere con gli occhi, ma un’esperienza da vivere con il cuore.

Al lettore che sfoglierà questo libro basterà scorrere l'indice per rendersi conto che non si tratta del “solito” commento al Vangelo ma di qualcosa di completamente nuovo per approccio, stile, linguaggio e contenuto. Sai cosa vuole Gesù dalla tua vita? Quante volte ci siamo fatti questa domanda? Perchè la mia preghiera non viene ascoltata? (e perchè non è così). Cento giorni con Gesù è una proposta per aiutarti ad affrontare il futuro in modo migliore, consapevole che nelle difficoltà, ma anche nelle gioie grandi o piccole di ogni giorno, non siamo soli, ma abbiamo al nostro fianco Cristo, che ci sorregge, ci consola, ci perdona, piange con noi e sorride con noi. Perchè vivere bene si può, e con Gesù è meglio!

Vuoi invitarmi nella tua parrocchia?

Alessandro Ginotta
E’ sempre molto bello incontrare gente, poter spezzare la Parola con una lectio, oppure affrontare un tema di attualità alla luce del Vangelo… Parteciperò molto volentieri ed a titolo completamente gratuito ad incontri in Torino e prima cintura. Per trasferimenti più lunghi parliamone:
alessandro.ginotta@labuonaparola.it

Puoi contattarmi così:

Potresti aiutarmi con una piccola donazione?

Perchè donare? Perchè il blog La buona Parola non é finanziato da alcuna istituzione, né ecclesiale né governativa, ma sopravvive soltanto grazie alle donazioni dei lettori. Perciò ho bisogno anche del tuo aiuto per coprire i costi del server, dei servizi e delle attività che svolgo.
Grazie, grazie di cuore!