Mese: Luglio 2016

GMG, il Vangelo ai tempi di internet Alla Messa conclusiva il Papa esorta i giovani con un linguaggio hi-tech. La prossima edizione a Panama nel 2019; ma la GMG comincia oggi e continua domani a casa con Gesù.

GMG, il Vangelo ai tempi di internet

Alla Messa conclusiva il Papa esorta i giovani con un linguaggio hi-tech. La prossima edizione a Panama nel 2019. La GMG? Comincia oggi e continua domani a casa con Gesù. “Cari giovani, siete venuti a Cracovia per incontrare Gesù”. Sono più di due milioni i ragazzi che hanno assistito oggi alla Santa Messa celebrata da

Il Papa alla GMG. Un discorso epico, che lascerà un’impronta nella storia.

Il Papa alla GMG. Un discorso epico, che lascerà un’impronta nella storia.

Le parole di Francesco scuotono un milione e seicentomila ragazzi riuniti al Campus Misericordiae (e tutti noi): il tempo che viviamo non ha bisogno di giovani-divano, ma di giovani con le scarpe. Un discorso epico, vibrante, pieno di entusiasmo, di energia, di fede e di speranza. Papa Francesco ha “dato la carica” a un milione

Una giornata che profuma di Misericordia

Una giornata che profuma di Misericordia

Nel suo quarto giorno in Polonia il Papa visita il Santuario della Misericordia e celebra la Messa nel Santuario di San Giovanni Paolo II. In serata la Veglia con i giovani. La giornata di oggi è sicuramente una delle pietre miliari del Giubileo: Il Papa della Misericordia si è “immerso” nei luoghi simbolo: ha “incontrato”

Dov'è Dio?

Dov’è Dio?

Le domande (e le risposte) di Papa Francesco alla Via Crucis con i giovani della GMG e la vicinanza del Papa a chi soffre, soprattutto i bambini. “Ci sono domande per le quali non ci sono risposte umane”. Silenzio e preghiera: sono queste le due strade maestre che Papa Francesco ci ha indicato oggi per

Auschwitz. Il silenzio assordante della preghiera del Papa

Auschwitz. Il silenzio assordante della preghiera del Papa

La preghiera e il dolore di Papa Francesco ad Auschwitz e Birkenau: teatro dello sterminio di oltre un milione di uomini, donne e bambini. “Il silenzio … Io vorrei andare in quel posto di orrore senza discorsi, senza gente, soltanto i pochi necessari… Ma i giornalisti sicuro che ci saranno… Ma senza salutare questo, questo…

Il Papa che viaggia in tram... e dà la carica ai giovani

Il Papa che viaggia in tram… e dà la carica ai giovani

Alla GMG di Cracovia un discorso a braccio che ha catturato l’attenzione dei giovani… e non solo “Finalmente ci incontriamo!” così Papa Francesco ha salutato i giovani che lo attendevano a Blonia. Francesco non cessa mai di stupirci: per incontrare i giovani il Papa ha viaggiato in tram dall’Arcivescovado di Cracovia al parco di Blonia.

L’uomo è accecato dal potere, ma Dio lo salva facendosi piccolo

L’uomo è accecato dal potere, ma Dio lo salva facendosi piccolo

Nella seconda giornata in Polonia la Messa al Santuario di Jasna Góra e l’incontro con i giovani della GMG E’ ferito il cuore dell’uomo. E’ ferito dalla violenza degli ultimi attentati, ed è ferito dall’odio e dalla divisione che, incurante del messaggio di pace del Vangelo, vorrebbe contrapporre l’umanità in due blocchi distinti: “noi contro

Il Papa ai giovani in diretta TV alla GMG: fate ponti non muri!

Il Papa ai giovani in diretta TV alla GMG: fate ponti non muri!

Tutte le risposte del Papa ai ragazzi di Cracovia. Poi la difesa della vita, il difficile problema dei migranti e la guerra a pezzi negli incontri della prima giornata. Dopo quella di Czestochowa (10-15 agosto 1991) questa è la seconda GMG che si tiene in Polonia, la patria di San Giovanni Paolo II, l’ideatore delle

Il mondo è in guerra, ma non è di religione! Capito?!

“Abbiamo perso la pace” così Papa Francesco sul volo verso Cracovia. Il dolore per l’assassinio di padre Jacques Hamel e la speranza nei giovani della GMG. Di solito è durante il viaggio di ritorno che il Papa concede le interviste ai giornalisti, ma il dolore per il brutale assassinio di padre Jacques Hamel, l’anziano sacerdote

Quando si chiacchiera degli altri si cammina nelle ombre

Pregare è lottare insieme con Dio per le cose importanti

All’Angelus la preghiera per le tante vittime innocenti dei deplorevoli atti di terrorismo e di violenza.  E l’appello ai giovani che “non vogliono vivacchiare”. “Quanto più sembrano insormontabili le difficoltà e oscure le prospettive di sicurezza e di pace, tanto più insistente deve farsi la nostra preghiera”. All’Angelus il Papa ha invitato tutti ad unirsi

1 2 3 4
Developed By WPhost.pk