Il venerdì del silenzio che tutto avvolge

Il venerdì del silenzio che tutto avvolge

Download PDF

O Signore, oggi siamo qui, ai piedi della tua Croce. Tu taci, e il mondo insieme a Te. Tutto attorno è silenzio. Questo silenzio è un istante eterno, che tutto avvolge: I bimbi, con gli occhi grandi e rigati dalle lacrime, zitti guardano a Te. Le loro mamme, sono in ginocchio. Non ci sono più grida di soldati, neppure il gallo canta più. Tutto si è fermato. Perfino quel terribile vento, che squarciò in due il velo del tempio, ora non soffia più. L’aria è immobile. La terra, le rocce, che hanno sussultato nell’ora della tua morte, ora sono ferme, buie e stanche. Così come sono bui e stanchi i nostri volti.

Ma Tu, o Signore, dalla Croce ci guardi. Sì, uno sguardo che infonde speranza, serenità e certezza. La certezza che la morte non è la fine di tutto, ma solo l’inizio. NO! Non è giunta la fine. Dietro a quel masso tutto il silenzio di oggi si tramuterà in Luce. La Tua Luce. Luce di Risurrezione. Luce di Amore. Luce di Bontà. Luce sfolgorante che farà ripartire tutto. Ed ecco che inizia una vita nuova.

Oggi taciamo, Ti guardiamo. Domani ci guarderai Tu, da quella roccia, mentre noi piangeremo ancora, una voce ci domanderà: “Perché cercate tra i morti colui che è vivo?”. Sì. Dio non è morto. Dio è vivo ed è in mezzo a noi!

#Santagiornata e buon Venerdì Santo. Il silenzio, cari amici, si tramuti presto in gioia per tutti voi!

 Il dipinto di oggi è l'inconfondibile "Crocifissione" del pittore danese Carl Heinrich Bloch, 1870, olio su rame, Museo di Storia Naturale di Copenhagen
Il dipinto di oggi è l’inconfondibile “Crocifissione” del pittore danese Carl Heinrich Bloch, 1870, olio su rame, Museo di Storia Naturale di Copenhagen

Alessandro Ginotta

Cento giorni con Gesù, Alessandro Ginotta, Tau Editrice

Non un libro da leggere con gli occhi, ma un’esperienza da vivere con il cuore.

Al lettore che sfoglierà questo libro basterà scorrere l'indice per rendersi conto che non si tratta del “solito” commento al Vangelo ma di qualcosa di completamente nuovo per approccio, stile, linguaggio e contenuto. Sai cosa vuole Gesù dalla tua vita? Quante volte ci siamo fatti questa domanda? Perchè la mia preghiera non viene ascoltata? (e perchè non è così). Cento giorni con Gesù è una proposta per aiutarti ad affrontare il futuro in modo migliore, consapevole che nelle difficoltà, ma anche nelle gioie grandi o piccole di ogni giorno, non siamo soli, ma abbiamo al nostro fianco Cristo, che ci sorregge, ci consola, ci perdona, piange con noi e sorride con noi. Perchè vivere bene si può, e con Gesù è meglio!

Vuoi invitarmi nella tua parrocchia?

Alessandro Ginotta
E’ sempre molto bello incontrare gente, poter spezzare la Parola con una lectio, oppure affrontare un tema di attualità alla luce del Vangelo… Parteciperò molto volentieri ed a titolo completamente gratuito ad incontri in Torino e prima cintura. Per trasferimenti più lunghi parliamone:
alessandro.ginotta@labuonaparola.it

Puoi contattarmi così:

Potresti aiutarmi con una piccola donazione?

Perchè donare? Perchè il blog La buona Parola non é finanziato da alcuna istituzione, né ecclesiale né governativa, ma sopravvive soltanto grazie alle donazioni dei lettori. Perciò ho bisogno anche del tuo aiuto per coprire i costi del server, dei servizi e delle attività che svolgo.
Grazie, grazie di cuore!