Don Marco Brunetti, canonico di Torino, nominato vescovo di Alba

Don Marco Brunetti, canonico di Torino, è il nuovo vescovo di Alba

Download PDF

Papa Francesco ha nominato Vescovo di Alba il canonico don Marco Brunetti. A dare l’annuncio è stato Mons. Cesare Nosiglia, Arcivescovo di Torino, nel corso di una conferenza stampa giovedì 21 gennaio.

A pochi mesi dalla nomina di Mons. Piero del Bosco a Vescovo di Cuneo e Fossano, e dopo quella di Mons. Marco Arnolfo ad Arcivescovo di Vercelli, è stato chiamato a svolgere il ministero episcopale un terzo pastore proveniente dalla diocesi di Torino.

Don Marco Brunetti, canonico di Torino, nominato vescovo di Alba

Don Marco Brunetti, 53 anni, è stato ordinato sacerdote il 7 giugno 1987, ed è l’attuale direttore dell’Ufficio di Pastorale della Salute della diocesi, nonchè direttore delle tre Case del Clero. Nel 2015, durante l’Ostensione della Sindone, don Marco Brunetti si è occupato dell’accoglienza dei pellegrini ammalati e disabili.

Mons. Nosiglia ha ringraziato il nuovo Vescovo con queste parole: “nei vent’anni in cui don Marco ha operato nella pastorale della salute ha sviluppato un lavoro di grande qualità e significato nel campo della sanità pubblica e cattolica presente in Diocesi e sul piano della formazione, del servizio dei cappellani e del volontariato”.

Don Marco Brunetti, canonico di Torino, nominato vescovo di Alba

“Non vi nascondo la sorpresa e la trepidazione che mi accompagna in queste ore – ha commentato Mons. Marco Brunetti – nell’esprimere una profonda gratitudine al Papa per questa sua scelta, mi affido  alla Misericordia del Padre, consapevole delle mie debolezze e fragilità”. Poi, rivolto agli albesi: “sono desideroso di incontrarvi e di conoscervi  al più presto, a cominciare dai sacerdoti e diaconi, ai religiosi e alle religiose e a tutte le componenti del popolo santo di Dio che vive sul nostro territorio”.

Il nuovo Vescovo di Alba ha desiderato salutare in modo speciale i giovani “che rappresentano il futuro della nostra Comunità ecclesiale”, i poveri, gli ammalati, gli anziani e quanti vivono situazioni di disagio e di sofferenza “che ritengo siano la nostra vera forza, in quanto ciò che è debolezza e scarto  per il mondo, come ci insegna Papa Francesco, è grande e potente agli occhi di Dio”.

Mons. Brunetti si è rivolto anche “con particolare affetto, alle famiglie, soprattutto a quelle che vivono situazioni difficili per la mancanza di lavoro, per problemi abitativi o di salute” alle quali ha detto di sentirsi vicino “per tutto quello che rappresentano nella vita ordinaria all’interno delle nostre comunità cristiane, come vera risorsa pastorale”.

Nei saluti a braccio seguiti all’annuncio della nomina, il nuovo Vescovo ha dichiarato: “Mi preparo ad annunciare il Vangelo della gioia e della misericordia nella diocesi di Alba, terra laboriosa e generosa, che ha dato i natali all’ultimo beato del Cottolengo, fratel Luigi Bordino”.

Di Alessandro Ginotta

Cento giorni con Gesù, Alessandro Ginotta, Tau Editrice

Non un libro da leggere con gli occhi, ma un’esperienza da vivere con il cuore.

Al lettore che sfoglierà questo libro basterà scorrere l'indice per rendersi conto che non si tratta del “solito” commento al Vangelo ma di qualcosa di completamente nuovo per approccio, stile, linguaggio e contenuto. Sai cosa vuole Gesù dalla tua vita? Quante volte ci siamo fatti questa domanda? Perchè la mia preghiera non viene ascoltata? (e perchè non è così). Cento giorni con Gesù è una proposta per aiutarti ad affrontare il futuro in modo migliore, consapevole che nelle difficoltà, ma anche nelle gioie grandi o piccole di ogni giorno, non siamo soli, ma abbiamo al nostro fianco Cristo, che ci sorregge, ci consola, ci perdona, piange con noi e sorride con noi. Perchè vivere bene si può, e con Gesù è meglio!

Vuoi invitarmi nella tua parrocchia?

Alessandro Ginotta
E’ sempre molto bello incontrare gente, poter spezzare la Parola con una lectio, oppure affrontare un tema di attualità alla luce del Vangelo… Parteciperò molto volentieri ed a titolo completamente gratuito ad incontri in Torino e prima cintura. Per trasferimenti più lunghi parliamone:
alessandro.ginotta@labuonaparola.it

Puoi contattarmi così:

Potresti aiutarmi con una piccola donazione?

Perchè donare? Perchè il blog La buona Parola non é finanziato da alcuna istituzione, né ecclesiale né governativa, ma sopravvive soltanto grazie alle donazioni dei lettori. Perciò ho bisogno anche del tuo aiuto per coprire i costi del server, dei servizi e delle attività che svolgo.
Grazie, grazie di cuore!